Qual è la vigna più grande del mondo?

Qual è la vigna più grande del mondo per estensione? A questo interrogativo le risposte sono le più disparate. Cerchiamo di fare chiarezza, percorrendo un intrigante viaggio tra le viti più grandi del pianeta.

Curiosità sul Montenegro

Secondo l’autorevole parere di molti esperti, uno dei vigneti più grandi d’Europa si trova in Montenegro: il Paese ha subito nel corso dei secoli l’influenza di molti popoli antichi, quali ad esempio i romani, i bizantini e da ultimo gli slavi.

La tradizione vitivinicola nasce in Montenegro con il periodo romano. Il vigneto più esteso d’Europa si trova non distante dalla città di Podgorica. Il vigneto della Plantaze può vantare un’estensione di oltre 2100 ettari di terreno, caratterizzati dalla presenza di circa 11 milioni di viti. I vini prodotti con la vinificazione di queste uve sono il Vranac, il Krstac ed il Montenegro Cormorano. Le prime coltivazioni risalgono a circa 50 anni fa.

La coltivazione di vite più grande del mondo

Oltre alle grandi coltivazioni montenegrine, uno dei più grandi vigneti del mondo è localizzato nel dipartimento francese della Gironda. Trattasi della coltivazione di vite più estesa di Francia: oltre 115.000 ettari di vigneti nei quali lavorano più di 13.000 viticoltori. Possiamo affermare con piena cognizione di causa che l’area di produzione vitivinicola della Gironda DOC è la più estesa al mondo: i vigneti si susseguono a perdita d’occhio, immersi negli incantevoli paesaggi dei castelli.

I vini che nascono su questo territorio sono il Saint-Estèphe, il Medoc, e ancora il Margaux, il Saint Emilion, il Sauternes e il Pomerol.

Il vigneto più grande d’Italia

Il vigneto più grande ed esteso d’Italia si trova in Sicilia, nella zona di produzione Etna Doc. Trattasi di un territorio di produzione che può vantare una biodiversità che potremmo definire senza pari.

Le coltivazioni si estendono per una superficie di 110.000 ettari: questa zona di produzione siciliana è un intreccio di grandi cantine e piccoli produttori locali che contribuiscono alla crescita esponenziale e al successo internazionale di questa Doc Siciliana.